La donazione in cifre in Italia (IBMDR, 31.12.2016)

Donatori e trapianti in Italia
(fonti: Registro nazionale IBMDR e Centro Nazionale Sangue)

immagine gruppo con fioreDONATORI. I dati pubblicati di recente nel sito del Registro Italiano IBMDR relativi all’attività di reclutamento donatori e di gestione dei trapianti di midollo osseo per l’anno 2015, segnalano un incremento di 18.702 nuovi iscritti che hanno consentito il raggiungimento di quota 361.413 donatori totali attivi.

A livello mondiale, i donatori iscritti nei registri di 53 Paesi sono 28.165.185 (aprile 2016, secondo i dati BMDW). Di questi, più di 23 milioni sono tipizzati per HLAA, B, DRB1.

Come per gli anni precedenti, le regioni Sardegna e Veneto riportano il più alto indice di donatori rispetto alla popolazione residente con età compresa fra i 18 e i 55 anni: per la Sardegna l’indice è del 25,09 e per il Veneto 23,24.

Durante lo scorso anno, il numero di donatori dimessi dal Registro italiano per il superamento dei 55 anni è di 10.425.

PAZIENTI. Per quanto riguarda invece i dati sui trapianti, il Registro IBMDR ha attivato ricerche per 1665 pazienti nazionali e 1647 per pazienti internazionali.
I trapianti di cellule staminali emopoietiche del 2015 effettuati presso i Centri italiani sono stati 729: 473 con donazioni adulte di cellule staminali da sangue periferico, 231 con prelievo da midollo osseo e 25 da unità di sangue cordonale, 476 sono i donatori esteri.
I donatori italiani trovati compatibili e giunti alla donazione nel 2015 sono stati 190 dei quali 123 per pazienti italiani, 67 per pazienti esteri; le unità di sangue cordonale esportate sono state 48.

 

fiore multicolorLe unità di sangue cordonale (SCO) disponibili nel mondo, ad aprile 2015 erano in numero di 634.723 in 50 banche pubbliche di 34 paesi. Per quanto riguarda l’inventario di unità di SCO disponibili nelle banche italiane al 31 dicembre 2015, consisteva di 33.450 unità, e le unità rilasciate durante l’anno per trapianto erano in totale 53, di cui 5 in Italia e 48 inviate all’estero.
A livello mondiale, in febbraio è stato superato il traguardo dei 30.000 trapianti effettuati con le donazioni solidali di sangue cordonale conservate nelle banche pubbliche.
La rete nazionale donatori di CSE è costituita da un registro nazionale (IBMDR) al quale afferiscono 18 registri regionali, 2 registri provinciali, 77 centri donatori, 51 centri di prelievo del midollo osseo, 52 centri di raccolta di CSE da sangue periferico, 55 centri trapianto, 43 laboratori HLA, 176 poli di reclutamento e 18 banche di SCO.

Durante il 2015 in tutti i centri di tipizzazione sono state adottate le nuove metodiche di sequenziamento che consentono una più approfondita ed ampia tipizzazione dei donatori e di conseguenza la riduzione del tempo che intercorre dall’attivazione della ricerca per un paziente all’identificazione del donatore più compatibile per garantire il successo del trapianto.

 

ImmagineAccanto a questa qualificata attività, durante la tavola rotonda a conclusione del convegno del 14 maggio 2016 di Venezia “Le malattie onco-ematologiche e i trapianti di midollo osseo”, durante la quale sono presenti i massimi esperti italiani del settore,  potranno emergere ulteriori proposte per migliorare la rete trapiantologica, al fine di incrementare il numero dei trapianti con donatori volontari italiani.

 

Per ulteriori informazioni sulle cifre della donazione

Statistiche IBMDR dic. 2015

Statistiche IBMDR dic. 2014


World Marrow Donor Day – Conferenza del 19-26 settembre 2015